UNA LUNGA TRADIZIONE, DAL 1952

- UN’AZIENDA È ANCHE LA SUA STORIA:  per questo WOUNDWO è orgogliosa di raccontarvi la propria. È il 1952 quando, a Graz, Walther Grün si rende conto dell'enorme potenziale rappresentato dal nuovissimo mercato delle materie plastiche, e decide di fondare la propria azienda, dall’esplicito nome “Plastica”, che commercializza principalmente prodotti per la casa come secchi, portauova, contenitori per bevande e altri oggetti di uso comune, come custodie per le penne.  Come amava dire il fondatore “Imprenditore è colui che imprende, cioè che è capace di intraprendere, di dare inizio a un qualcosa”; e da allora questo è stato il motto di WOUNDWO:

                                      

1952-1982

Tra il 1952 e il 1982, sotto la spinta pionieristica del fondatore, l’azienda vive un periodo di grandissima espansione, grazie anche alla capacità di reinventarsi e di adattarsi al mutare dei tempi. Walther Grün trasmette ai suoi figli spirito imprenditoriale e curiosità, e ben presto questi lo affiancano nella conduzione della ditta. Alla ricerca di sbocchi sempre nuovi, nel 1965 rilevano una licenza svedese per la realizzazione di tende veneziane in Austria: sono i primi passi verso quello che sarà il futuro dell’azienda. Dieci anni dopo, la Plastica è oramai una società di successo nel settore delle gelosie, delle porte a soffietto, delle tende e degli avvolgibili. Gli ordini continuano ad aumentare, tanto che si decide l’apertura di un’ulteriore sede nella Kärntnerstraße di Graz: 6.000 m² di sito dedicato esclusivamente alla produzione di sistemi ombreggianti. Ma il successo è solo all’inizio: sette anni dopo la fabbrica viene ampliata di altri 2.000 m², e continua a crescere fino a raggiungere una superficie di 12.000 m².

1994: NASCE IL MARCHIO WOUNDWO

Nel frattempo, l'azienda si è ribattezzata “WOhnen drinnen & WOhnen draußen”: il nuovo nome, che significa “Abitare dentro & fuori”, ben esprime l’intenzione dei proprietari di dedicarsi esclusivamente allo sviluppo di sistemi ombreggianti. L'azienda cambia ancora sede, rimanendo però sempre a Graz, e pubblica quello che sarà ricordato come il primo manuale d’uso davvero completo del settore. L’anno successivo la ISODESIGN, una gelosia per interni interamente sviluppata dall’azienda, ottiene un grandissimo successo sul mercato. Vengono vendute licenze in tutta Europa, e la WO&WO, come viene abbreviato il nome originale (“WOUNDWO” in lingua tedesca), si espande velocemente sul mercato sloveno in joint venture con la società locale Sonal, per poi acquisire anche la Rotec di Oberkochen, in Germania, e fondare quindi la WO&WO-Rollladentechnik GmbH. 
Nel 1998 la WOUNDWO acquisisce il 74% della Dolenz Gollner GmbH, principale produttore di tende austriaco, ampliando così la propria gamma di prodotti ed offrendo al pubblico soluzioni complete per interni ed esterni. 

2000 - 2009

I primi dieci anni del nuovo millennio sono caratterizzati da una forte crescita: nel 2000 si completa l’acquisizione della Dolenz Gollner, pur mantenendone il marchio, e cresce quindi la presenza dell’azienda a livello mondiale. A Hall in Tirol, in Austria, viene creato un Centro di competenza innovativo, a cui negli anni successivi si aggiungerà il Centro di logistica. Mentre la sede di Hall si afferma sempre più a livello internazionale come fornitore di componenti per tende di qualità, continua l’espansione sui mercati esteri: nel 2003 viene acquisita l'azienda tedesca “Erwilo”, con sede a Bochum, che oltre ai prodotti a marchio proprio produce le tende WOUNDWO anche per la filiale francese dell’azienda di Collegien, nei pressi di Parigi. Nel 2009 la ditta austriaca Foliflex, di Königsstetten, viene incorporata nella filiale WOUNDWO di Vienna.

WOUNDWO ENTRA A FAR PARTE DI ADCURAM HOLDING

Nel 2006 la famiglia Grün cede l’azienda al gruppo bavarese Haas, e il successo continua. Lo spirito imprenditoriale e le grandi capacità dei fondatori hanno fortemente caratterizzato il successo di quella che era nata come una piccola ditta di commercio al dettaglio, L’anno successivo il fatturato aziendale raggiunge un record storico. Nel 2015 l'azienda viene acquisita dal gruppo ADCURAM, lo stesso di cui fanno parte fondatori dinamici del calibro di Walther Grün: una holding innovativa e dinamica, rivolta al futuro, capace di proseguire secondo quello che fu lo spirito del fondatore Walther Grün.